domenica 28 dicembre 2008

BENTORNATI! facciamo un resoconto sui regali, sulle feste e..facciamo le caramelle MOU!

Come sono andate le feste??!!

Io non mi lamento..dieta a parte! Fino al 31 ho dovuto mangiare solo stracchino e brodo..una goduria!

E' andata molto meglio con i regali: il mio Salvo ha girato tutta Napoli per riuscire a trovarmi una caterinetta-mulinello...ed abbiamo scoperto che ne esistevano solo due in vendita...ed ora una ce l'ho io!!!!


Poi...ho avuto una bellissima fede turca, sempre dal mio amore: la fede turca è un anello, risultato dall'intreccio di quattro o otto anelli inanellati tra loro..più difficile spiegarla che farvela vedere! infatti, ecco le foto della fede chiusa ed aperta:




La fede turca o "Fede del Sultano"è un oggetto di cultura ottomana. E' composta da quattro anelli intrecciati, come quattro potevano essere le mogli (ufficiali) del Sultano ottomano. Da qui il nome.

E' comune trovare anelli come questo nei bazar della Turchia, della Giordania, dell'Egitto e di tutto il Medio Oriente ; ma è possibile anche trovarne in Europa. Ora, con la situazione politica piuttosto delicata, è più difficile reperirle, ma non impossibile...non bisogna essere troppo schizzinosi riguardo le misure!

La cosa interessante di questo tipo di anello è il rimetterlo insieme...interessante, e LETTERALMENTE COMPLICATO, almeno per me!

Esistono varie teorie sulle origini e sui significati, tra queste una vuole che si usasse la Fede Turca nei matrimoni, perchè una volta tolta la fede si scioglie, e le capacità manuali della donna non le avrebbero permesso di richiuderla, segnalando così al marito l'infedeltà compiuta...un po' maschilista no?

Se siete comunque curiosi, vi propongo un po' di link a riguardo: sulla leggenda dell'anello come alternativa alla morte e su come chiudere la fede( senza immagini e con immagini).

Tornando a noi,
lavoretti ce ne sono stati pochi, mi sono presa una vacanza da aghi ed uncinetti.
In compenso ho fatto dei cioccolatini al mou con le mie manine per la calza di Salvo, e dei croccanti alle nocciole, proprio buoni!

Il mou non è difficile da fare come credevo, è una cosa lunga farlo cuocere...

ci vogliono:

250g panna ( da cucina o liquida per dolci, la prima è meglio perchè più densa)
250g zucchero
60g miele
30g burro
poca vaniglia, o un po' di liquore profumato, o succo di frutta

e si fa così:

sciogli lo zucchero nella panna, aggiungi il burro e amalgama bene, poi unisci il miele.
Inizia a cuocere e quando bolle unisci la vaniglia.

Continua a cuocere ( ci vuole un'oretta), e verifica la cottura quando sembra bello denso.

La verifica si può fare versando un po' di gocce in una ciotolina con acqua e ghiaccio, raccogliendo le goccioline, se si forma una pallina solida e per nulla molle, il mou è pronto.

Una volta cotto, si versa in uno stampo ben oleato e si lascia freddare, poi si tagliano i pezzi e si incartano in carta oleata, o si conservano in scatole di latta. Fate attenzione allo stampo...rischiate che il mou resti ben adagiato ad uno stampo chiuso, e non voglia venirne fuori! Consiglio uno stampo apribile...

Io poi le ricopro di cioccolato fuso, ed ottengo dei buonissimi cioccolatini...provare per credere!!


Fateci sapere!

(=^_^=)!!

Nessun commento:

N.B. :

Tutti gli oggetti presentati sono realizzati a mano, senza l'ausilio di stampi.
Le opere che vedete sono frutto del nostro ingegno creativo, pertanto rientrano nella categoria appartenente all'art. 04, comma2 , lettera H del D.Lgs. 114/31.03.98 (ex "art.61").
Alcune non sono più in nostro possesso, altre invece sono disponibili.
Come tutti gli oggetti handmade, se dovessero essere duplicati, sarebbero leggermente diversi dal primo.