giovedì 7 maggio 2009

I vestiti per il Varietà: Lana, Fimo e la Coloreria

...dalle nostre parti, se ti serve un costume di carnevale, un vestito teatrale, un capo d'abbigliamento a poco prezzo, ma anche lana o stoffe a prezzi stracciati, si va a Pugliano : ci vanno i costumisti teatrali, cinematografici...e ci andiamo pure noi!

Per realizzare vestiti ampi, svolazzanti adatti ad un varietà poco scollacciato, il nostro regista e la costumista hanno preso degli abiti da sposa o presunti tali,
BIANCHI, IMMACOLATI E SOPRATTUTTO IN POLIAMMIDE, POLIESTERE, ACETATO e tutte le altre stoffe sintetiche che possono venirvi in mente...
Visto che lo spettacolo si chiama "Sognando il Varietà" e non "Sette spose per sette fratelli", ci siamo trovati nella condizione di dover dare una botta di colore ai nostri costumi, e la prima cosa a cui pensi è COLORERIA!!!

Apro internet, vado sul sito della Coloreria e mi svilisco subito: nella tabella dei tessuti esclude che ogni tipo di acrilico possa essere colorato... >.<' Stando però a quello che diceva Salvatore, la Coloreria è composta da colori simili agli acrilici per dipingere, quindi qualcosa doveva pur combinarla sui vestiti..così abbiamo comprato una confezione ed abbiamo ritrovato la stessa inquietante nota:


...ma utilizzando il colore ed il fissativo con il procedimento a mano, senza far bollire il pentolone di Maga Magò, ma solo lasciando a mollo il vestito nell'acqua colorata col sale per tutta la notte, abbiamo gabbato il sistema!
Certo, il tulle ha preso meno colore dell'acetato, e il poliammide non so nemmeno bene dove fosse, ma il risultato finale mi pare decente...!!

Abbiamo fatto così:
  • scaldata l'acqua quasi a bollore, abbiamo sciolto il colore e il fissativo nella pentola
  • una volta ottenuto il colore, ho aggiunto il sale ( un cucchiaione per ogli litro d'acqua) ed ho sciolto bene tutto
  • ho bagnato il vestito con acqua corrente tiepida, poi l'ho immerso nella bacinellona con l'acqua colorata, ho piazzato sopra un'altra bacinella colma d'acqua come peso, ed ho lasciato tutto a mollo otto-nove ore
  • ho tirato fuori il vestito e l'ho sdraiato nella vasca a colare. Una volta persa tutta l'acqua grondante l'ho steso su una gruccia ad asciugare.
Ed eccolo qui, il primo vestito asciutto e colorato... ^-^ !!!

1 commento:

Cetty ha detto...

Ciao, per favore contattami, siamo ancora in attesa della ricevuta per lo swap per l'Abruzzo.
Grazie
Cetty

N.B. :

Tutti gli oggetti presentati sono realizzati a mano, senza l'ausilio di stampi.
Le opere che vedete sono frutto del nostro ingegno creativo, pertanto rientrano nella categoria appartenente all'art. 04, comma2 , lettera H del D.Lgs. 114/31.03.98 (ex "art.61").
Alcune non sono più in nostro possesso, altre invece sono disponibili.
Come tutti gli oggetti handmade, se dovessero essere duplicati, sarebbero leggermente diversi dal primo.